L angoloSono orgogliosa e fiera d’essere italiana e soprattutto meridionale, precisamente di Caserta come già sanno tutti. Di questa città, vicino Napoli che si distinse nella storia come capitale di un Regno ricco e potente defraudato poi da alcuni mercenari piemontesi che se ne appropriarono volendo cancellare la sua fisionomia. Ma a quanto pare, oggi, nel 2020 non ci sono ancora riusciti. Si, la monarchia è terminata, ma il suo modus vivendi no. Anche e soprattutto ora che in tutta la Campania e non solo, la gente ha dimostrato determinazione e sacrificio nell’osservare le norme governative contro il virus.

Leggi tutto: L'angolo 25-06-2020

STORIA DI SILVI... DELLA FAMIGLIA CENTOBRONZI... E DEL ‘900

BREVE RIEPILOGO DELLA I PUNTATA
La famiglia Centobronzi agli inizi del ‘900 viveva a Silvi Paese sul corso principale e la vita scorreva lieve finché, dopo la tragedia della Banda di Silvi, il piu’ piccolo della famiglia, Achille, decise di partire alla volta di Roma per cercare “fortuna e gloria”… era il 22/10/1922.
[….] Di buon mattino si fece dare un passaggio su un autocarro che si recava nella capitale. Su questo veicolo c’erano una decina di giovani con strani copricapi e indossavano tutti una camicia nera. Incuriosito, Achille cercò di capire se c’era qualche particolare evento e tutti risposero: ”andiamo a vedere Mussolini, faremo la Marcia su Roma, unisciti a noi”.

Leggi tutto: STORIA DI SILVI... DELLA FAMIGLIA CENTOBRONZI... E DEL ‘900 - 2

Passeggiando sulla collina
ALLA RICERCA DI TESORI NASCOSTI
Antiche ville che testimoniano storie di fasti e di nobili

05-Vernice-MaggioLa passione per la natura mi conduce spesso per strade e luoghi interni collinari che portano fino al borgo antico in alto, là dove Silvi appare regale per la sua splendida posizione panoramica dominante la costa. Già lungo la stradale adriatica viaggio lentamente e con curiosità per avere la possibilità di intravedere da lontano costruzioni misteriose, che mi fanno interrogare, e fantasticare, sulla opportunità remota che anche un presunto vuoto paesaggistico possa arricchirsi di favolosi recuperi di territorio.

Leggi tutto: ALLA RICERCA DI TESORI NASCOSTI

L angoloChe cosa sta succedendo? Altre volte mi sono fatta e vi ho fatto questa domanda, per avere una risposta? E da chi? Noi ce la poniamo attoniti, smarriti come branchi di pecore smarrite non nei prati che sono i loro abitat ma nei boschi scuri, cupi, brulli che non sono i loro abitat. Come ci siamo finiti li? Deviando il naturale percorso nemmeno dei prati, ma du strade, viali, città, del mondo intero senza riconoscere più chi siamo:pecore o belve? Forse tutti e due insomma. Cos’altro deve succedere per capire chi siamo?

Leggi tutto: L'angolo 23-05-2020

STORIA DI SILVI... DELLA FAMIGLIA CENTOBRONZI... E DEL ‘900
Narrazione a puntate arricchite dalla fantasia. Ogni eventuale riferimento a persone, cose o fatti è puramente casuale

L’alba del XX secolo si preannuncia come piena di energia: i fratelli Wright inventano l’aeroplano, Marconi fa i primi esperimenti sulle onde radio e le radiocomunicazioni senza fili, le arti esplorano strade mai tentate in passato, in politica nascono movimenti nuovi che segneranno in maniera indelebile il corso della Storia d’Italia per buona parte del ‘900. Nella nostra ridente cittadina di Silvi la vita scorre lieve, il borgo dall’alto domina il mare ed è li che vivono la maggior parte dei pescatori. “La marina”, cosi’ come veniva apostrofata dai paesani quel lembo di terra circoscritta dal mare e dalla ferrovia (inaugurata nel 1863), era ancora inesistente e la Nazionale era poco piu’ di una strada sterrata.

Leggi tutto: STORIA DI SILVI... DELLA FAMIGLIA CENTOBRONZI... E DEL ‘900

L angoloCom’è Silvi al tempo del coronavirus? Direi come una donna discreta e preoccupata, gestita bene dal suo sindaco. Pare vederla spogliata dei suoi abiti colorati che la gente la adorava, ma le sue corone arboree primaverili, i suoi prati verdi imbiancati delle prime pratoline ci sono ancora. E le sue corone allegre e ostinate a reggere, certo non sono come quella terribile della corona virus, belle quelle, orrenda questa. E se è vero che la bellezza prevale sempre su tutto, prevarrà anche ora.

Leggi tutto: L'angolo 25-04-2020

Filo di nota

Un sassolino nella scarpa...
Era il 2013. Ero attivista nei 5 stelle. E preparai un programma di progetti sociali e sanitari per il Comune in vista delle elezioni. Progetti a costo zero per il Comune, o a bassissimo impatto economico, tra cui il pronto farmaco ed il pronto spesa oltre a un’altra ventina di progetti, che sarebbero stati utili alla popolazione ed in particolare in momenti di emergenza quali quello che stiamo vivendo. Inutile dire che non fu molto cagato nel Movimento. Cose concrete, non propaganda, non venivano molto apprezzate.

Leggi tutto: Un sassolino nella scarpa