SPAZIO RISERVATO AI PARTITI POLITICI E AI MOVIMENTI CIVICI

popolo-idea-liberta“Idea” punta da sempre alla costruzione di un PdL 2.0: una forza liberal-conservatrice, plurale, ma con princìpi antitetici a quelli della sinistra. Oggi, grazie anche all’operazione trasformistica compiuta attorno al premier Conte, è in atto un tentativo di creare un blocco che unisca la sinistra e il centro per ingessare il sistema e spingere ai margini un sentimento che è invece maggioritario nel Paese.

Per questo è più che mai necessaria una ristrutturazione e un rinnovamento della coalizione di centrodestra: accanto alle forze che interpretano molto bene le istanze della sicurezza c’è bisogno di chi integri la proposta politica con i temi della libertà, della crescita, della centralità della persona, del merito e della competenza. Questo si può fare soltanto se è la politica la prima a mettersi in discussione, favorendo percorsi di aggregazione fondati sul consenso e sulla meritocrazia e non sulla chiusura e sulla cooptazione. Con Giovanni Toti da molto tempo abbiamo fatto una diagnosi in comune sullo stato del centrodestra, e oggi condividiamo la convinzione che ci sia bisogno di una forza che presìdi un’area importante del nostro Paese, che stia nel centrodestra senza ambiguità e che rappresenti ciò che serve a rendere la coalizione equilibrata, completa e dunque vincente. ‘Idea’ fin dalla sua nascita persegue tale obiettivo, ed è per questo che con convinzione ha aderito alla fase costituente di ‘Cambiamo’ promossa da Giovanni Toti.

* * *

Partito-DemocraticoIl Partito Democratico riparte dai Giovani
Lo scorso 2 settembre, presso la sede del Partito Democratico di Silvi, si è celebrata la prima assemblea provinciale dei Giovani Democratici. L’assemblea è stata aperta dal Segretario del Partito Democratico di Silvi Antonio Di Blasio il quale, nel suo intervento, ha prospettato la necessità di creare un patto intergenerazionale in grado di rilanciare tematiche fondamentali quali l’ambiente, la cultura e il ruolo delle donne nella società. “Considero questa Assemblea un primo passo verso la realizzazione di quel progetto politico e culturale che ho lanciato nel corso della fase congressuale. Proseguendo in questa direzione, già dal mese di ottobre il Partito Democratico di Silvi avvierà una Scuola di Formazione Politica che coinvolgerà alcuni dei più importanti docenti universitari delle università abruzzesi, i quali ci parleranno di Costituzione, di Europa, di Filosofia e tanto altro. Inoltre, entro la fine di settembre costituiremo una “Conferenza territoriale permanente delle donne democratiche”, la quale rappresenterà un luogo di elaborazione delle politiche di genere e di promozione del pluralismo culturale” ha commentato il Segretario Di Blasio al termine dell’Assemblea alla quale, tra gli altri, hanno partecipato il Senatore Luciano D’Alfonso, l’On. Stefania Pezzopane, il segretario regionale del Partito Democratico Michele Fina, il capogruppo Pd in Regione Silvio Paolucci, il consigliere regionale Dino Pepe e il vicesegretario nazionale dei LiberalPD nonché responsabile cultura del Pd Abruzzo, Loris Di Giovanni. Al termine della serata è stata nominata la nuova segreteria provinciale dei Giovani Democratici la quale sarà così composta: Fabio Ranalli (segretario), Ruben Cioschi (vicesegretario, tesoriere con delega a scuola e università), Antonio Di Blasio (delega all’organizzazione, tesseramento e coordinamento dei segretari di circolo), Lorenzo Di Vittorio (ambiente, sviluppo sostenibile), Marcello Mattucci (giustizia e legalità), Valerio Del Papa (lavoro, sviluppo economico), Monia Di Sante (cultura, attività ricreative e pari opportunità), Matteo Santarelli (associazionismo e volontariato).

* * *

M5S SilviNessuno ha interesse a colpire l’immagine di Silvi quindi respingiamo al mittente ogni accusa mossa dal Sindaco in Consiglio Comunale. Ma la questione dell’inquinamento batterico del nostro mare ci preoccupa non poco considerando che abbiamo registrato tre ordinanze che vietano balneazione o che sconsigliano di fare il bagno. Abbiamo protocollato due mozioni al riguardo che verranno discusse nella prima adunanza consigliare che speriamo avvenga quanto prima. La prima suggerisce di regolare il turismo itinerante dei camper che contribuisce in modo non trascurabile al confluire di scarichi organici nelle acque bianche nella zona sud di Silvi. Non essendoci un regolamento, un’area attrezzata nè alcun controllo su chi staziona per giorni senza esserne autorizzato, accade che decine di camper svuotino gli scarichi giornalieri dove non è consentito farlo e soprattutto dove non vi è una depurazione adatta a filtrare ciò che arriva quindi direttamente in mare. La seconda riguarda la richiesta di una commissione consiliare specifica per l’auspicabile ma soprattutto non più procrastinabile programmazione sulla verifica degli scarichi abusivi che hanno creato disagi e, cosa peggiore, pericoli alla salute di residenti e turisti. Continuiamo ad essere convinti che lavorare insieme, attraverso le commissioni consiliari, sia la cosa migliore per la comunità. Attendiamo che la questione venga affrontata subito e che non cada nel dimenticatoio solo perché la stagione è terminata. Il vero lavoro di programmazione politica deve partire per tempo e la cura del nostro mare è assolutamente prioritaria!

* * *

Comitato-Silvi-CentroElezione del Direttivo
COMITATO DI QUARTIERE SILVI CENTRO
Il 6 ottobre si voterà per il primo direttivo del comitato di quartiere Silvi Centro presso il circolo Tennis Silvi dalle 9 alle 21. Con esso, il comitato promotore lascerà il posto a quello effettivo, come quelli già esistenti per Silvi nord e Silvi Sud. Sono chiamati a votare sia i cittadini residenti nell’ambito di operatività del suddetto Comitato, sia chi, non residente, abbia o gestisca delle attività commerciali nel suo territorio, che è confinante: a Sud da piazza C. Colombo, Via Romani, Via della Torre; a Nord da Piazza dei Pini (esclusa) Via Garibaldi, via Roma in corrispondenza con Piazza dei Pini; a ovest con la strada provinciale per Atri S.S. n. 553.
I candidati sono: Carla Castagna, Giuseppe Comignani, Maurizio Del Papa, Enzo di Marcantonio, Sandra Mariani, Lucilla Mazzone, Giuseppe Palumbi, Sandro Pettinella e Daniele Vigato. Il direttivo sarà formato da 7 membri ed i primi due eletti saranno Presidente e Vicepresidente; il segretario sarà nominato dal presidente tra gli altri cinque membri. Per potere esprimere la propria preferenza è necessario essere muniti di valido documento di riconoscimento. È un momento importante questo che segna l’inizio di un nuovo percorso partecipativo nella vita del nostro Comune, per cui accorrete numerosi.

* * *

07-Conalpa-LogoConalpa
IL PIANO DEL VERDE IN ARRIVO
Dopo anni e anni di assordante silenzio, intervallati da qualche tentativo blando e poco convinto, finalmente,pare, il piano del verde stia ritrovando le giuste luci della ribalta. Nell’ultimo consiglio straordinario di agosto scorso tra i punti in agenda c’era anche il discorso appunto di questo piano. Sicuramente è stato un confronto tra maggioranza ed opposizione interlocutorio dove ci si è limitati nell’aprire il discorso senza approfondire nel dettaglio ma è già un qualcosa. Conalpa Silvi è ORGOGLIOSO di aver riportato questo tema all’attenzione di amministrazione e cittadinanza. I vari seminari,incontri e raccolte firme (310 firme raccolte e protocollate ma siamo ancora in attesa di protocollare altre firme) pare stiano sortendo l’effetto auspicato ovvero sensibilizzare sull’importanza basilare che questo piano di gestione ha per la nostra cittadina. Se, da come detto in consiglio, l’amministrazione si avvarrà della consulenza dell’ordine degli agronomi di Teramo, troverà in Conalpa una valida spalla a supporto. Ben vengano professionisti del settore che si occupino del nostro verde... forse è proprio la mancanza di tali professionalità (utilizzate saltuariamente) ad aver prodotto nel corso dei decenni il lento svilimento del nostro patrimonio arboreo. Questo piano gestionale è,ribadiamo, vitale per silvi non solo ed esclusivamente per il patrimonio arboreo ma anche per tanti altri aspetti, che non possono essere considerati secondari, quali una maggiore sicurezza per i cittadini (un albero ben gestito è un’albero sicuramente meno pericoloso), un ritorno economico,turistico e di immagine per la cittadina (oggi giorno il verde è tenuto in grande considerazione dal turista medio per la scelta della località di soggiorno) e non da meno un verde curato e florido produce di riflesso un’aumento del valore degli immobili circostanti. Avete mai provato una certa piacevolezza d’animo nell’ammirare un bel balcone fiorito un bel giardino curato?? ecco noi vorremmo godere di tale piacevolezza lungo tutto il territorio comunale. Ma per farlo è necessario utilizzare le 5 regole (o domande) del perchè-dove-quando-come e cosa (ovvero l’essenza stessa di un buon piano del verde): Spieghiamo questi cardini del buon pollice verde: PERCHÉ (è la domanda che ci si deve porre quando si sceglie una pianta o albero da piantumare, ciò che scegliamo è compatibile con il clima e l’ambiente autoctono?) DOVE (l’albero o pianta che abbiamo scelto si troverà bene nel posto che abbiamo individuato per la sua messa a dimora?)QUANDO(è la domanda che dobbiamo porci sia per la gestione che per la piantumazione: quando è necessario manutentarla??? Quando è il periodo migliore per fare suddetta manutenzione??? Quando è il periodo corretto per metterla a dimora??? Quando è necessario irrigarla o concimarla??? COME (come devo procedere per la potatura??? Come debbo posizionare l’alberatura??? Ed infine il COSA (cosa debbo utilizzare per gestirla a dovere??? Rispettando queste semplici regole di buon senso si può ottenere un patrimonio del verde rigoglioso e consono ad una cittadina che tiene al proprio patrimonio verde. Conalpa silvi è e sarà protagonista nel supportare tutti i passi necessari al compimento di tale percorso. Sicuramente rispetteremo il nostro ruolo di associazione onlus e saremo collaborativi con tutte le figure che verrano coinvolte... ma saremo altrettanto vigili e solerti nel segnalare eventuali anomalie riscontrate. Un paese con un verde curato,studiato e organizzato è un paese migliore per noi... e per i nostri figli. Approfittiamo dell’occasione per invitare coloro che fossero interessati a conoscerci e magari aiutarci a contattarci tramite la pagina facebook(conalpa delegazione di silvi),troverete tutti i contatti e le notizie. Cordiali saluti ai lettori silvaroli.

Roberto Listorti,
consigliere portavoce Conalpa
delegazione di Silvi